Africa - migliorare

Vai ai contenuti

Menu principale:

Estero

I paesi in cui siamo presenti:  

Togo - Ghana - Mali - Benin - Burkina Faso - Niger

Analisi e Marketing

Analisi e Marketing
Esistono oggi in Italia fattori di diversa natura (economica, fiscale, sociale) che tendono a rallentare, se non addirittura a bloccare, lo sviluppo delle piccole/medie imprese italiane, che sono storicamente il cuore pulsante dell’economia italiana.
Si sentono parlare da anni i vari governi di misure per una veloce ripresa economica, ma la situazione, invece di migliorare, sembra aver imboccato la direzione opposta: basti considerare che nel 2015 hanno chiuso oltre 142.000 aziende, 390 circa al giorno.
Nonostante ciò, in base a uno studio statistico, le piccole/medie imprese si sono dimostrate la parte più flessibile della struttura produttiva italiana e anche l’export ha avuto un buon riscontro: ben 180.000 imprese esportatrici al di sotto dei 50 dipendenti, più di quelle tedesche (158mila) e francesi (105mila) nella stessa fascia dimensionale.
Queste imprese hanno saputo trasformare una minaccia in un’opportunità di mercato.
Resta inteso che, per poter intraprendere e avere buone possibilità di vincere questa sfida, sono necessarie risorse e competenze che sovente sono prerogativa solo di grandi aziende e di multinazionali.
Scopriamo ora com’è possibile anche per le piccole/medie aziende espandere il proprio mercato oltre i confini nazionali in Paesi emergenti grazie al progetto Expérience d’Italie.

Analisi dei Rischi

Analisi dei Rischi

Per una piccola/media azienda italiana, solitamente  i principali ostacoli ad esportare i propri prodotti sono:

Mancanza di know how nel marketing strategico.
Mancanza di know how nell’organizzazione e nella gestione del commercio internazionale.
Carenza di risorse economiche adeguate per intraprendere ulteriori attività commerciali.
Situazione psicologica sfavorevole, legata alla perdita di quote sul mercato nazionale, e quindi di fatturato, che “suggerisce” ai piccoli imprenditori italiani di ridurre qualsiasi forma d’investimento per il futuro dell’azienda.

 

Obiettivi

Obiettivi

Uno dei compiti del marketing strategico è trovare il modo di trasformare i rischi in opportunità, con soluzioni innovative che siano fattibili ed accessibili, al fine di raggiungere (in questo contesto) i seguenti obiettivi.

  • Individuare per i propri prodotti nuovi canali distributivi B2B nei mercati esteri emergenti in cui sia presente domanda di mercato.

  • Svolgere tutte le attività di marketing e comunicazione che consentano di costruire un modello di domanda e offerta efficace per i mercati esteri B2B selezionati.

  • Possibilità di produrre una crescita del fatturato aziendale nel breve, medio e lungo termine.

  • Disporre di risorse economiche e competenze per sviluppare pienamente le attività necessarie al raggiungimento degli obiettivi.



Introduzione al progetto Expèrience d'italie

Introduzione al progetto Expèrience d'italie

Il progetto Expérience d’Italie nasce per promuovere e sostenere l’internazionalizzazione delle PMI italiane in Africa Occidentale, in questo particolare momento storico specialmente nel Togo, in quanto paese in via di forte sviluppo e quindi mercato con importazioni in costante crescita.
Fanno parte di Expérience d’Italie esperti in:

marketing strategico e comunicazione
commercio internazionale
assistenza legale/finanziaria per l’Export.

In particolare, grazie alla presente attività commerciale di successo in Togo di uno dei soci fondatori di Expérience d’Italie , abbiamo già importanti alleanze politiche/economiche “in loco”.


Perchè l'Africa Occidentale

Perchè l'Africa Occidentale

Di seguito i principali indicatori e le principali motivazioni che rendono questo momento particolarmente favorevole e appetibile per lo start-up di attività commerciali in Togo da parte di aziende Italiane che operano in determinati settori di mercato.

  • Stabilità e rinnovata reputazione del paese.

  • Paese in via di sviluppo economico.

  • Uno dei maggiori produttori di materie prime

  • Investimenti in Infrastrutture ed Energia.

  • Crescita delle quote di importazione di beni  di fascia alta/medio alta.

  • Ripida crescita dal 2010 di beni d’investimento, beni intermedi e beni di consumo.

  • Ottima reputazione dei prodotti Made in Italy.

  • Crescita reale e costante del PIL.




Strategia del progetto Expèrience d'Italie

Strategia del progetto Expèrience d'Italie

In sintesi, la soluzione innovativa del progetto Expérience d’Italie  è:
 
CREARE, ATTRAVERSO UNA PIATTAFORMA ON LINE CON CONTENUTI VISIVI DI SICURO APPEAL E FUNZIONALITÀ TECNOLOGICHE ALL’AVANGUARDIA, UNA FIERA VIRTUALE B2B IN PUNTI STRATEGICI DELLA NAZIONE PRESCELTA, IN CUI LE AZIENDE PARTECIPANTI POSSANO:


  • Presentare la propria offerta ai clienti potenziali locali


  • Entrare facilmente e direttamente in comunicazione con i clienti


  • Svolgere le conseguenti trattative commerciali


Strategia della Fiera Virtuale e della sua gestione

Strategia della Fiera Virtuale e della sua gestione

Creazione di un brand (Expérience d’Italie) che rappresenti la fiera virtuale, studiato e creato in base al target e all’etnia del paese.
Indagine di mercato e sondaggi “in loco” per tarare correttamente l’offerta marketing oriented, in modo che crei interesse nel mercato B2B.
Ricerca, con i nostri referenti sul posto, delle locations più adatte e frequentate dai clienti potenziali B2B.
Organizzazione, con i nostri referenti in Africa, di eventi con campagne locali, direct marketing e passaparola per la presentazione della fiera.
Allestimento delle locations con strumenti pubblicitari di grande impatto visivo.
Utilizzo di strumenti di comunicazione con tecnologie d’avanguardia.
Stands virtuali (uno per ogni azienda italiana partecipante).
Postazioni con computers.
Per ogni azienda italiana partecipante, presentazione interattiva di azienda e prodotti, con video e virtual tour a 360°, con links alle varie sezioni, presentazione prodotti in 3D ecc….
Possibilità, da parte dei visitatori e clienti potenziali, di interagire direttamente con il reparto commerciale delle aziende italiane presenti.
Statistiche visibili direttamente per verificare gli accessi agli stands.
Web Cam per monitorare in tempo reale l’afflusso del pubblico in fiera.
Consulenza marketing, commerciale, finanziaria e logistica per tutta la durata della presenza in fiera.
Assistenza legale su contrattualistica internazionale e pratiche doganali.


Vantaggi per le aziende italiane aderenti al progetto

Vantaggi per le aziende italiane aderenti al progetto

Opportunità di avere in “out sourcing” una struttura che si occupi, chiavi in mano, del processo d’internazionalizzazione della sua azienda.

Possibilità di esclusiva all’interno del pool di aziende partecipanti al progetto Expérience d’Italie.

Ottimizzazione dei costi e delle risorse necessarie all’attuazione del progetto: l’adesione di un numero congruo di P.M.I. al progetto ne rende possibile la fattibilità. L’unione fa la forza!

Sostenibilità economica dell’operazione: per ogni azienda, gli investimenti necessari per la presenza 365 giorni all’anno alla fiera “virtuale” in Togo sono nettamente inferiori a quelli necessari per circa 2 fiere “fisiche” internazionali (di pochi giorni), oltre a comprendere anche tutta una serie di servizi di consulenza marketing, commerciale ecc…

Opportunità di ampliare e diversificare in nuovi mercati la commercializzazione dei propri prodotti/servizi, con un alto valore aggiunto del rapporto investimento/ritorno in fatturato.

Epilogo

Epilogo

Saremo lieti di fornirle ulteriori dati specifici su come aderire al progetto Expérience d’Italie.
Esso rappresenta solo l’inizio di un’operazione marketing/commerciale che svilupperà per le P.M.I. italiane nuovi mercati in Africa.
Desideriamo sottolineare ancora una volta che si tratta di un’opportunità, per le aziende che vi partecipano, con un alto valore aggiunto nel rapporto investimento/possibile ritorno in fatturato.
Le ricordiamo che, a seguito di una nostra selezione “marketing oriented”, già numerose aziende hanno manifestato il loro interesse attivo verso questo progetto e che per le adesioni è previsto un numero chiuso, per questioni di natura organizzativa/logistica, per evitare spiacevoli situazioni di concorrenza e per gratificare maggiormente le aziende partecipanti.
Grazie per l’attenzione.



Referente


Saint Grat MP17 sarl
Gerent Mario Arborio
International Import Export
Lone Avedji Carrefour Limousine
BP:  12800  - Lomé (Togo) West Africa
cel:.  (0039) 348.77.54.282    
(+228) 900.84.926
mail: saintgrattogo@gmail.com

"Non sempre CAMBIARE equivale a MIGLIORARE,ma per MIGLIORARE bisogna CAMBIARE."

Sir Winston C.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu